viernes, 18 de febrero de 2011

Cake de duraznos para reconfortarse de la mala conexion


versione italiana in basso

Después de la niebla milanés estamos de vuelta mirando el celeste cielo porteño.
Y esperemos no dejar mas el blog por tan largo tiempo si los provider de Internet me lo consenten.
Ya porqué el contacto con estos señores solo deja esperanza apelándose al realismo mágico de Garcia Márquez y a los espíritus de Isabel Allende.
El mundo de maravillas de Alicia en comparación a los varios disparates confusiones y respuestas estrafalarias de los call center en comparación es un mundo lógico y racional.
Por lo tanto mis problemas de conexión s no están resueltos pero pusimos un pequeño parche y quizás algún espíritu mágico intervenga a salvar mi salud mental y mi blog.
Bueno,  dicho esto estamos en lleno verano y lo primero que hicimos recién aterrizados fue comprar fruta, la rica, jugosa,  dulce fruta estival. Hasta el más refractario a la fruta de la familia se convirtió a la dulzura del durazno (o melocotón come se dice en castellano menos porteño),  a la amable acidez de las ciruelas, a la explosión de sabor de las cerezas.
La fruta rica, madura, sabrosa y de estación es un regalo gluten free de la naturaleza y el consejo es de comerla cruda, así como es, sin agregar nada.
Pero, siempre hay un pero, si la fruta no es tan rica, o si somos golosos bienevida sea la  fruta en la cocina y para empezar de vuelta nos hicimos un bizcochuelo con durazno algo que está de moda llamar confort food, absolutamente necesario para recuperarse de las conversaciones con los call center, lo centro de atención al cliente, los negocios de telefonía..
Es un cake  absolutamente fácil de hacer, es uno de estos para los cuales la herramienta más importante es el dedo para apretar la procesadora y es  pariente de esto con las manzanas,  pero el yogurt y los duraznos les confieren un aroma y un gusto fresco y veraniego.
….y para los amigos que están en el frio del hemisferio norte es un pequeño aliento, que ya tiempos mas tibios van a llegar..

Ingredientes:
  • 130 grs de azúcar piú 20 grs para espolvorear el molde
  • Ralladura de ½ limón
  • 2 huevos
  • 90 grs de manteca pomada
  • 125 grs de yogurt natural (*)
  • 15 grs de polvo de hornear (*)
  • 1 pizca de sal
  • 200 grs de harina sin gluten (yo usé el siguiente mix: 90 gr de harina de arroz, 60 gr de almidón de maíz,  50 gr de fécula de papa)
  • 2 duraznos grandes (o 4 mas chicos)

 (*) apto para celiacos

Si tienen una procesadora:  poner la manteca con el azúcar y la ralladura de limón y con el famoso dedo apretar para que empiece a batir hasta lograr una crema, agregar  los huevos siguiendo batir, agregar el yogurt  y cuando esté bien incorporado volcar la harina de a poco, el polvo de hornear y la pizca de sal. Seguir batiendo unos minutos más.
Cortar los duraznos en 2 y después en 4 sin sacar la piel.
Enmantecar un molde y espolvorear la base con azúcar poner arriba los duraznos hasta cubrir toda la base y después volcar la crema del bizcochuelo hasta cubrir los duraznos.
Cocinar en horno precalentando a 180 grados durante 40-45 aproximadamente, hagan la prueba palito si pinchando il cake sale seco la torta está lista.
Desmoldar y dejar enfriar sobre una rejilla.

Si no tienen procesadora, pongan los ingredientes en un bol en el mismo orden y usen un batidor y fuerza de brazo, así además hacen gimnasia..

Gustar, quizás con un buen helado de vainilla, o dulce de leche……


CIAMBELLA DI PESCHE E YOGURT E COME SOPRAVVIVERE AI PROVIDER DI INTERNET



Dopo la nebbia milanese siamo di nuovo sotto l’azzurro cielo porteño.
E speriamo di non abbandonare piú il blog per cosí lungo tempo, sempre che i provider di Internet me lo consentano.
E sí, perché il contatto con questi signori lascia speranza solo se ci si appella al realismo mágico di Gabriel Garcia Marquez o agli spiriti di Isabel Allende.
Il mondo delle meraviglie di Alicia era un luogo lógico e razionale in confronto alle varie sparate, confusioni, omissioni e risposte assurde dei call center
I  miei problemi di connessione non sono risolti ma ci abbiamo messo una piccola pezza nella speranza che qualche spirito mágico intervenga a salvare la mia salute mentale e il mio blog.
Bene, detto questo, il buono é siamo in piena estate, e la prima cosa che abbiamo fatto atterrando é stata quella di comprare frutta,  la buona, sugosa, dolce frutta estiva. Persino il piú refrattario alla frutta della famiglia si é convertito alla dolcezza della pesca, all’amabile aciditá delle prugne, l’esplosione di sapore delle ciliegie.
La frutta ricca, matura, saporita e rigorosamente di stagione é un regalo gluten free della natura e il consiglio é di mangiarla cosí come é, senza aggiungere nulla.
Ma, sempre c´ é un ma (che in spagnolo di dice pero per cui siamo quasi in tema..),  se la frutta non é cosí buona, e a volte purtroppo succede di non trovarla eccellente,  e se si é golosi, allora benvenuta sia la frutta in cucina e per ricominciare ecco  una ciambella con le pesche,  qualcosa che forse é di moda chiamare confort food (bruttina ‘sta definizione, ma come al solito la sintesi linguística anglossassone é efficace) e che é stato  assolutamente necessario per rimmetersi dalle convesarzioni con call centri, centri di supporto al cliente, negozi di telefonía….
E’ un cake incredibilmente facile da fare, una di quelle torte per cui lo strumento fondamentale é il dito per accendere il mixer/robot ed é parente di questo con le mele, ma lo yogurt e le pesche gli danno un aroma e un gusto fresco e estivo.
….e per gli amici dall’altra parte dell’Atlantico, questo é un piccolo incoraggiamento perché tra poco arriveranno tempi migliori…speriamo in tutti i sensi.

Ingredienti:
  • 130 gr di zucchero piú mas 30 grs
  • Buccia grattugiata di ½ limone
  • 2 uova
  • 90 gr di burro pomata
  • 125 gr di yogurt naturale (*)
  • 15 gr di lievito per dolci (*)
  • 1 pizzico di sale
  • 200 gr di farina senza glutine (io ho usato il seguente mix: 90 gr di farina di riso, 60 gr di amido di mais (detto anche maicena),  50 gr de fécola di patate)
  • 2 pesche grandi (o 4 piccole)


(*) gluten free

Se avete un mixer/robot: mettere il burro con lo zucchero e la buccia del limone grattugiata  nel robot e schiacciare l’accensione con il famoso dito,  battere fino a ottenere una crema, aggiungere le uova e continuare a battere,  aggiungere lo yogurt e quando questo sará ben incorporato versare lentamente la farina, il lievito per dolci e il pizzico di sale. Continuare a battere per qualche minuto ancora.
Lavare e tagliare le pesche in 2 e poi in  4 senza togliere la pelle (ovviamente il nocciolo lo scartate…)
Imburrare una teglia 24 cm (io ho usato uno stampo da ciambella) e spolverare la base con lo zucchero, mettere sopra gli spicchi di pesca fino a ricoprire tutta la base e poi versare la crema del cake coprendo  le pesche.
Cuocere in forno giá caldo a 180 gradi per 40-45 minuti circa. Fate la prova stecchino, se dopo averlo infilato nel dolce esce secco, é pronto.
Sformare e lasciare raffreddare sobra una gratella.

Se siete tra i pochi che non avete un robot allora mettete gli ingredienti un ciotola nell’ordine descritto e batteteli vigorosamente con una frusta e forza di braccio, cosí fate pure ginnastica….

Gustare, magari con un buon gelato di vaniglia, o di dulce de leche…..






30 comentarios:

Max dijo...

Una ciambella gustosissima, sai io mangio solo frutta di stagione e quando posso direttamente dall'albero...speriamo che risolvi presti i prob legati a internt... Baci.

Anónimo dijo...

finalmente nena !
horacio

MARISA o famalap dijo...

Qué buena pinta!!! pero aquí habrá que esperar a que llegue el verano para disfrutar de ricos melocotones, nectarinas, fresquillas.....

Te echabamos mucho de menos!!! a ver si ahora podemos disfrutar, con ese parche,más seguido de tu presencia
Bicoss

Gio dijo...

CI SEI MANCATA! BENTORNATA SIMONETTA!!!
..e con una buona ricetta!
buon we!

arabafelice dijo...

Mi fa piacere rileggerti, finalmente.
Un bacione ed un augurio che la connessione faccia meno bizze.
E grazie per la torta, mi piacciono quelle che si fanno con un dito ;-)

Federica dijo...

Bentornata ^_^ Amo le ricette speedy, questa golosa ciambella me la serbo per la prossima estate con le pesche di stagione. Un bacione, buon we

P.S. in bocca al lupo per la connessione!

La Gaia Celiaca dijo...

W! W! W!
È TORNATA!!!!

mi fai morire quando hai le tue derive linguistiche fra italiano e spagnolo
ad esempio lo i 125 gr dy yogurth sono bellissimi :-)

e questo cake me lo porterò nel cuore fino a luglio. che, se siamo ottimisti, non è così lontano

qui è ancora inverno, ma le giornate sono già ben più lunghe, e ogni tanto si sente un teporino che fa ben sperare

grazie simonetta di regalare anche a noi una splendida brezza d'estate

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

@Max: dall'albero é il massimo !!! Grazie e spero di essere piú presente anche dalle tue parti (ps comunque i pesci che quasi si muovevano li ho visto)

@Horacio: y si finalmente flaco !

@Marisa: ya se que hay que esperar un poco mas piensen que cuando vosostros estaréis en pleno calor yo acqui esteré con las sopas calientes. Un abrazo fuerte a ti Marisa y gracias!

@Gio: tu non ci crederai ma ti ho pensato e ho pensato al fantastico primo che hai fatto per il contest !! Grazie GIO, di cuore

@Stefania, tu mi puoi capire, non si puó vivere all'estere senza connessione !! Grazie,non sai che piacere mi fa condividere la passione per il "dito" piú veloce di oriente e occidente

@Federica: tesoro che bello ritrovare la tua allegria !! Un abbraccio !

@Gaia: amica mia come mi sei mancata!! mi sono persa pure il maiale..a dir la veritá paragonare quel signore al maiale mi é sembrato veramente una cosa che fa dispetto al divin porcello, ma rendeva bene l'idea.....Grazie e mi hai commosso !! PS ho un sacco di idee poi ne parliamo !!

fantasie dijo...

Finalmente ssei tortnata!!! ;)

daniela dijo...

Sperare che i problemi di "internet" si risolvano in poche ore è tendenzialmente una follia vera....ma si sa, la speranza è l'ultima a morire! Mi auguro che oramai sia tutto risolto però: intanto pur non essendo qui da noi in estate , mi segno questa ricetta per tempi più adatti :-)! e poi mi dispiace proprio che tu sia stata così vicina senza averlo saputo! Spero che la prossima volta,magari, ci si possa incontrare! In bocca al lupo per la tua connesssione
Dani

Ely dijo...

splendida e semplice come piace a me :-) bentornata cara! anche qui però oggi c'è un cielo terso e meraviglioso con un sole primaverile! un bacione

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

@Stefania: eccomi qui amica mia !! Un abbraccio forte forte

@daniela: poche ore van bene, ma accidenti un mese e mezzo......noooo! Dai, speriamo di vederci nell'estate boreale...!!

@Ely: e qui inizia la pioggia...sigh..Un abbraccio

Chiara dijo...

bentornata, si sentiva la tua mancanza...un abbraccio forte, a presto!

Italiansalaatti dijo...

Bentornata! :D
Sai che proprio ieri avevo voglia di una torta alle pesche!!.. Non è che mi potresti offrire una fetta... :D
Una buona ricetta, me la posso adattare facilmente sostituendo lo yoghurt normale con quello di soia.
Grazie per la ricetta e buona domenica!! :)

astrofiammante dijo...

sperando in tempi brevi di connessione migliori per te....per noi ho l'impressione che i tempi saranno più lunghi, ci prendiamo la ricetta che fa lavorare il ditino ;-) ciauzzzzzzz

fantasie dijo...

Felice di rileggerti... anche se ero più contenta di sentirti!!!
La ciambella è sublime... e meno male che io il robot ce l'ho!!!

La Gaia Celiaca dijo...

che carina che sei!
aspetto le idee in trepidante attesa...

laura dijo...

Simo tu blog es cada día más genial, saco montones de recetas.. gracias amiga!!!!!!!!

Claudia dijo...

Che fortuna che hai, da te è estate mentre qui è una triste nebbiosa e piovosa giornata invernale...beh, meno male che c'è questa ciambella a tirarci su il morale! Dev'essere buonissima! E' perfetta!

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

@Chiara: non sono ancora molto a posto ma ci arrangiamo, un abbraccio bravissima amica mia

@Italiansalaatti: stai che sto studiando ricette senza lattosio?..Un abbraccio e grazie !

@astrofiammante: lo temo anc'hio...in frattempo andiamo di ricette riconfortanti...

@Stefania: non dirlo a me!! Mi manca l'allegria della tua voce ! Un abbraccio forte e ti scrivo in settimana...

@Gaia: appena la pupa inizia la scuola, ossia in settimana ti scrivo. Baci

@Lauri: te quiero mi amiga vecina...

@Claudia: consolati, quando potrete fare questa ricetta io mangeró lo stufato.....Un abbraccio e grazie !

Muscaria dijo...

Questo tuo post è un raggio di sole, perché finalmente sei tornata! E perché ci delizi con questi racconti estivi, fruttosi, e golosi al punto giusto! :-P

Un bacione!!!

salamander dijo...

che buona!!!! sìssì...con un gelato alla vaniglia...slurp!

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

@Muscaria: grazie...mi ha aiutato italian superman..!

@salamander: anche oer me vaniglia...!

Günther dijo...

è vero adesso dall'altra parte del globo è estate, che invidia tutta quella bella frutta, quando c'è e dè buona si capisce l'importanza dei prodotti sani :-))

Le pellegrine Artusi dijo...

Una ciambella meravigliosamente profumata questa, assolutamente da provare!

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

Gunther: parole sante, e adesso anche qui sta emergendo un mercato organico che voglio esplorare !!

@Le Artusine: grazie ragazze !!

Milen@ dijo...

Arriveranno tempi migliori: dobbiamo crederci e intanto mi gusto questa bontà :D

Simonetta Nepi dijo...

@Milena: forse da oggi sono a posto hip hip urrá !! Grazie e un abbraccio

Le ricette dell'Amore Vero dijo...

complimenti per il tuo blog, è bellissimo! mi iscrivo così ti seguo sempre! se ti va sei la benvenuta nella mia cucina! un bacione! :-D

Ghetta dijo...

Simonetta esta la voy a hacer este finde semana!!
gracias por la receta

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

ShareThis