jueves, 9 de septiembre de 2010

Knishes de papa sin gluten


vesrione italiana in basso

Alguien en estos días festeja el año 5771. 
Según el calendario judío hace mas de 500  siglos en estos dias el mundo nació, así como lo cuenta la Biblia.
Rosh Hashaná, cabeza del años,  si por un lado es una fiesta de meditación y arrepentimiento por otro es un momento para desear dulzura y buenos auspicios. Y que cosa mas que la comida para simbolizar un año dulce: manzana, miel, azúcar.?
Y los knishes,  que tienen su origen en Europa del Este y son un relleno cubierto de con una masa sutil y crocante de las dimensión de un pancito mas o menos grande, cuadrado o redondo. 
El relleno en la versión mas tradicional es de puré de papa, de cebolla o de queso. 

Ingredientes:
Para la masa:

  • 500 gr de premezcla (200 gr de almidón de maíz, 150 gr de harina de arroz, 150 gr de fecula de mandioca), 10 gr de goma xantica)
  • 3 cucharadas de aceite
  • 1 cucharadita de sal
  • 25 gr de manteca
  • 200 cc de agua tibia mas o menos...
Para el relleno:

  • 4 papas
  • 1 cebolla
  • 30 gr de manteca
  • 2 cucharada de aceite
  • sal
Preparar la masa:
En un bol poner la mezcla de harinas.  hacer un hueco en el medio y volcar la mateca derretida, el aceite, la sal. Empezar a amalgamar los ingredientes con una cuchara de madera o con una espatula, agregar de a poco el agua y amasar hasta lograr una masa blanda que se despega de los dedos, seguir amasando golpeando el bollo sobre la mesada.
Dejar reposar la masa untada con poco aceite y cubierta con un papel film por media hora.

Mientras tanto preparar el relleno:
Poner las papas con la cascara en una olla con agua fría y hervirlas, pelarlas y pisarla con la manteca. Picar  la cebolla muy fina y rehogarla con un poco de aceite hasta que sea dorada.
Unir el sofrito de cebolla al puré y mezclar bien y dejar enfriar.

Estirar la masa de los knishes con un palote sobre una superficie enharinada con la mezcla de harinas. La masa debe de ser muy sutil, lo mas sutil que puedan...como "una antigua carta de amor..." asi dice la tradicion...claro que con las harinas sin gluten mas que una carta de un amante será  una de algún pariente, igualmente cariñosa pero un poco meno sensual, digamos, porqué la masa tiene una elasticidad diferente, por tanto es indispensable agregar la goma xantica al mix de harinas.


Una vez que hayan estirado la masa aconsejo cortarla con un aro cortapasta, y después estirarla otra vez  con la mano para que sea todavía mas sutil, sobre todo en los bordes.
Poner un poco de puré de papa en el centro del circulo de masa y unir los bordes en el medio y después tirando la masa hasta el centro y dándole pequeños giros
Prácticamente tendrán una especie de manzanita con un pequeño rabito torcido de masa, ahora el rabito lo aplastan sin piedad hacia el centro del knishes, como me dijo mi amiga Viviana, gran cocinera. Por supuesto cuiden que el knishes no explote....

Cocinar en horno precalentado fuerte, 200 grados, sobre una placa ligeramente enmantecada por 15-20 minutos, hasta que la masa se cocine pero no se dore demasiado.

Los knishes se pueden rellenar con todo, un poco como las empanadas argentinas: con queso, carne, verduras, ecc.
Como todas las preparaciones sin gluten, si no los van a comer todos, consejo congerarlos y calentarlos en el horno en el momento que los van a comer, de otra forma se transforman en pequeñas piedras...

Shana tova´, feliza año, para todos, siempre es lindo festejar la origen del mundo...


KINSHES DI PATATE



Qualcuna in questi giorni festeggia l'anno 5771. 
Secondo il calendario ebreo il  mondo nacque in questi giorni piú di 500 secoli fa, cosi come racconta la Bibbia. 
 Rosh Hashaná, inizio di anno, se da un lato é una festa di meditazione e pentimento, dall'altra e´un momento per desiderare dolcezza e buoni auguri. E cosa c'e piú del cibo per simbolizzare un anno dolce: mele, miele, zucchero?
E i knishes,  che sono originari dell' Europa del Este, e sono realizzati con un ripieno avvolto in una pasta sottile e croccante, della dimensione di un panino piú o meno grande, quadrato o rotondo.
Il ripieno nelle versioni piu' tradizionali e ' di patate, carne macinata, formaggio.  

Ingredienti:
Per la pasta:
  • 500 gr de mix di farina senza glutine (200 gr de almido di mais, 150 gr de farina di riso, 150 gr de fecola di  mandioca (o di patate), 10 gr di xantano)
  • 3 cucchiai di olio
  • 1 cucchio di sale
  • 25 gr di burro
  • 200 cc di acqua tiepida piú o meno ...
Per il ripieno:
  • 4 patate
  • 1 cipolla
  • 20 gr di burro
  • 2 cucchiai di olio
  • sale
Preparare la pasta
In una ciotola mescolare la farina, il burro sciolto, l'olio e il sale. Cominciare ad amalgamare gli ingredienti con un cucchiaio di legno o una spatola, aggiungere l'acqua poco alla volta fino ad ottenere un impasto morbido che si stacca dalle dita, continuare a impastare,  sbatendo ogni tanto la pasta sul piano di lavoro.
Formare una palla, ungerla leggermente con un po' d'olio e lasciarla riposare coperta per mezz'ora.

Nel frattempo preparare il ripieno:
Mettere le patate con la buccia in una pentola con acqua fredda, bollirle, pelarle e schiacciarle con il burro.
Tritare la cipolla finemente e soffrigerla con un l'olio fino a che sia dorata.
Unire il soffritto al puré di patate, mescolare bene e lasciare raffreddare. 

Stendere la pasta dei knishes con un mattarello su una superficie infarinata con il mix di farine senza glutine La pasta deve essere sottilissima, il piu possibile che si possa..come "un'antica lettera d'amore...", cosí  dice la tradizione...certo che con le farine senza glutine piú che la lettera di un amante sará quella di qualche parente, é affettuosa lo stesso ma un po' meno sensuale, diciamo, perché la pasta ha una elesticitá diversa, e´quindi indispensabile aggiungere lo xantano al mix di farine.
Una volta che si é stesa la pasta consiglio di tagliarla con un coppapasta rotondo e poi stenderla ancora con le mani affinché sia ancora piu' sottile, soprrattutto nei bordi.
Mettere un po' di puré di patate nel centro della pasta e unire i bordi in mezzo e poi tutti tirando la pasta verso il centro e poi girandola.
In pratica dovreste trovari con una specie di meletta con un piccolo picciolo ritorto di pasta, a questo punto il picciolo lo si schiaccia senza pietá nel centro del  knishes, come mi ha detto la mia amica Viviana, grande cuoca. Ovviamente fate attenzione che il  knish non esploda..

Cuocere in forno preriscaldato forte, 200 gradi su una teglia leggeremente imburrata per 15-20 minuti, fino a che la pasta sia cotta ma senza essere eccessivamente dorata.  

I kniches si posso riempire con tutto: con formaggio, carne, verdure, ecc. ecc. 

Come tutte le preparazioni senza glutine, se  non si mangiano tutti  subito consiglio di congelarli e scaldarli in forno nel momento in cui si mangeranno, altrimenti si trasformano in piccole pietre...

Shana tova´, buon anno a tutti, e´ sempre bello festeggiare l'origine del mondo... 

26 comentarios:

ELel dijo...

Uuuh in forno....a vederli pensavo fossero fritti! Meglio così, altrimenti sai che bomba?

fantasie dijo...

Che bello scoprire nuove preparazioni! Ma secondo te, possono essere riempiti con qualcosa di dolce???

I VIAGGI DEL GOLOSO dijo...

Ciao Simonetta ben ritrovata...
Queste non le abbiamo mai provate ci sembrano golose anche a quest'ora... da noi è mezzanotte... per cui le proveremo...
Un abbracio a presto ...

Muscaria dijo...

Non li conoscevo... sono bellissimi, e devono essere buonissimi, mannaggia!!!!
Un bacioneeeeeeeeeeeeeeee :-)

PS: appena riesco mi rimetto in pari con tutto, devo leggere una tonnellata di roba ^^

Federica dijo...

Bello scoprire sempre nuove tradizioni e nuoni piatti. Questi proprio non li avevo mai sentiti ma hanno tutta l'aria di essere buonissimi. Grazie, un bacione

Lo Ziopiero dijo...

Mi intrigano parecchio questi knishes!!!
Senti...per la lettera d'amore va bene lo stesso se faccio una mail? :D :D :D

Pikerita dijo...

Estupenda receta... que bien que se pueden congelar porque...¡¡deben salir muchos!!.
Besotes.

Vale\Tork dijo...

non li conoscevo

devono essere buonissimi

immaginavo finissero fritti ed invece al forno devono essere tremendamente buoni

La Gaia Celiaca dijo...

anch'io pensavo fossero fritti!

bellissima questa preparazione, sei sempre una scoperta, simonetta!

bellissimi!

lucy dijo...

che invidia questi gnocchi, sono dei piccoli capolavori, sarei curiosa di assaggiarli sembrano più buoni dei tradizionali!

Sonia dijo...

la trovo una ricetta deliziosa e originale! brava e grazie per la ricetta
besos

Chiara dijo...

che bello sono light! Grazie per questa ricetta così originale, buon we...

Oxana dijo...

Finalmente ho scoperto come ti chiami!! Ciao Simonetta, bel nome hai;))
Sono carinissimi! Non ho sentito mai il questo nome:)
Un bacione e buon weekend

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

@Elel: i kniches sono buonissimi

@Stefania: si, secondo me si, ovviamente nella tradizione ebrea esrano soprattutto di patete, cucina povera...ma chi ci vieta di metterci quello che si vuole..no? Baci

@Goloso: e si 5 ore di differenza...grazie e pensati che questi knishes sono passati dall'est europa al sud america viaggiando con le parole degli emigranti..

@Muscaria:Ciao !! Li puoi fare senza latticini !!

@Federica: fanno parte della tradizione ebrea askenazita, est europeo, sono buonissimi.!

@Zi' Pie': ..,ummm...vediamo, di sicuro resta moolto leggera..

@Pikerita: si es una receta rendedora, se hace para fiestas y para mucha gente.Besos

@Vale: sono al forno..provali, la ricetta con il glutine e uguale,devi solo sostituire la stessa quantitá di farina

@Gaia: grazie ! No no forno, san forno...Baci

@Lucy: sono come dei sottilissimi panzerotti ma ctti al forno..provali,Baci

@Sonia: grazie !!

@Chiara: light, light non so, peró non sono fritti e questi e' giá molto..! Baci

@Oxana: pensa che é una preparazione tipica dell'est europeo, yddish..Baci e grazie Oxana!!

speedy70 dijo...

Ciao!!!!! Arrivo da te tramite il blog hop del venerdì, ed è un vero piacere conoscere il tuo blog!!! Tornerò presto a sbirciare nella tua cucina. . . Baci!

caramel à la fleur de sel dijo...

mmmmmhhhhhhhhhhh!!! che buoni che devono essere... devo assolutamente provarli!!! ^ - ^

Cristina dijo...

Ciao!
Ti seguo dal blog hop del venerdì!
Buona domenica
Cristina

terry dijo...

La cucina di vari paesi e religioni mi ha sempre affascinato... il cibo lega popoli e storie, insegna molto!
Sulla cucina ebraica ho letto alcune cose...ma questi mi mancavano! grazie...mi piaccion proprio!:)

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

@speedy70: grazie !! ricambio !!

@caramel: grazie, si ci avevo rinunciato ma poi non ho demorso...mi piaccciono troppo i kniches

@Cristina: grazie a te !! Ci seguiamo..

@terry: si la cucina ebrea é affascinante, lega posti e tradizioni e cambia tra le diverse patrie d'esilio...

Zucchero e Farina dijo...

Bellissima ricetta e bel blog!Ti ho scoperto tramite il blog hop del venerdì e ne sono molto contenta! ciao

MARISA o famalap dijo...

Qué receta tan curiosa!! me ha encantado, dá la sensación de comer algo ligero y delicioso... vamos!! de empezar a comer y no saber parar.


Besos recién aterrizados a la rutina diaria(que cortitas han sido las vacaciones)
Marisa

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

@zucchero e farina: benvenuta !! A presto

@Marisa: pero en la rutina espero tus ricas recetas !! Besos

Muscaria dijo...

Sì, infatti, posso tranquillamente sostituire il burro con la margarina.
Me la salvo per quando potrò mangiare un po' più liberamente ;-)

Edda dijo...

Interessantissima questa ricetta, una vera scoperta e mi piace l'input (l'ho festeggiato con degli amici ;-). Baci

P.S. Ho pensato a te riguardo agli amaretti (hai ragione esistono diverse versioni anche con la farina anche se per me sono senza glutin)e. Saranno oggetto di prossimo postaggio

Jasmine dijo...

Amica, sono stata presissima quindi passo solo oggi a fare dei tardissimi auguri di shanah tovah, buon anno :)
Sono comunque accettati, spero :)
Mai sentiti questi knishes, il prossimo anno li propongo alla family e vediamo se riesco a farli diventare un po' anche nostri :)
A presto!!
J.

vickyart dijo...

sono carinissimi e anke al forno!da fare al volo insomma! complimenti ho visto delle cose molto carine! ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

ShareThis