viernes, 11 de noviembre de 2011

La fainá o Genova per noi / La fainá o Genova para nosotros



Génova es ver el mar después de tantos pasos de  llanura.
Génova llega improvisamente de lugares misteriosos, subidas empinadas, estrechas y curvas, y se sabe que a la izquierda o a la derecha, en la costa ,  llegan las vacaciones.
Génova es: Dios mío ahora como vuelvo a Milán si hay una cola maldita  pero ¿por qué tengo que volver?
Génova es Montale, Calvino Maggiani.
Génova es la ciudad en que vive  mi amiga y maestra Silvia, que ha comprendido mis pasiones tersicoreas adolescentes que se desvanecieron en el fría racionalidad de la adultez.
Génova es la música que se da  vuelta del mundo, es el puerto y la partida.
Génova es aquí, en Buenos Aires, en la Bombonera xeneise de la Boca, la fainá y la fugaza y la fugazeta y los panzottis.
En el matambre que casi  una "cima genoves" .
Génova es triste ahora , inundada, ofendida por la marea gris, negra de luto.
YGénova es en estos dias,  un símbolo de esta ruina nacional, el amargo legado de aquellos que usurpan y degradan moral y físicamente.
Pero Génova es la "Superba", la Reina del Mar, y Génova volverá a  brillar, y esperamos que lo haga pronto, porque así quiza todos no nos sentiremos tan saqueados.

La fainá es nada más ni menos  que la farinata ligure, y en su sencillez lleva a la antigua sabiduría de la cocina simple, y pobre y rica en nutrientes.
Esta es una versión porteña ...
En Buenos Aires se come la fainá con la pizza. Prácticamente un antipasto de la pizza ....
Pizza, que también podría ser una fugazza: una especie de focaccia con cebolla o una fugazetta, focaccia de cebolla y queso. Todos estas defnicions llegan sin interrupción desde el dialecto de Liguria ...
La fainá  es una bendición para las personas con enfermedad celíaca. Yo la hago muy sutil, como una base de pizza y, a veces la aderezado como una pizza.
De hecho, he comido en  pizza party fabulosas fainá condimentanda en forma espectaculares. Muy ricas ...

Ingredientes
  • 100 g de harina de garbanzos (*)
  • 250 ml de agua tibia
  • Aceite
  • Sal y pimienta
(*) apta para celiacos (o sea que no sea contaminada)

Calentar el horno a 200 grados. Cuando llega a  temperatura  poner a  calentar el molde, yo uso uno de  30 cm de ancho y sale muy finita, si quieren una fainá mas espesa el molde tiene que ser mas pequeño , por supuesto ...
Mientras tanto, en un bol verter el agua en la harina de garbanzos, revolviendo bien para que no se formen grumos.
Dejar reposar por lo menos 15 minutos.
Después de este tiempo, añadir dos cucharadas de aceite de oliva, sazonar con sal y pimienta. Revolver.
Untar el molde con aceite y verter la mezcla. Hornear de nuevo y cocinar por 20 minutos, hasta que la superficie esté dorada y crujiente.

LA FAINA´ O GENOVA PER NOI




Genova per noi é "un'idea come un'altra".
Genova é vedere il mare dopo tanti passi da pianura. 
Genova é arrivare da luoghi misteriosi, ripidi, arrampicati, stretti e curvi e sapere che in fondo a destra o sinistra, sulla riviera arriva la vacanza.
Genova é : oddio adesso come torniamo a Milano che c´é una coda maldetta e ma perché devo tornare ?
Genova é Montale, Calvino, Maggiani.
Genova é dove vive la mia amica e maestra Silvia, quella che ha cullato le mie passioni tersicoree adolescenti sfumate nella fredda ragionevolezza adulta.
Genova é la musica che gira in torno, Genova é il porto e la partenza.
Genova é qui, a Buenos Aires, nella Bombonera Xeneise de la Boca, nella fainá e nella fugaza e fugazeta, nei panzottis, nel matambre che é quasi una cima ripiena.
E Genova é triste, adesso , allagata, invasa dalla marea grigia, nera di lutto.
E Genova é in questi giorni il simbolo di questa rovina nazionale, dell'amaro lascito di chi usurpa e degrada moralmente e fisicamente.
Ma Genova é la Superba,  e se Genova tornerá a brillare. E speriamo che lo faccia presto, perché quando  tornerá forse tutti ci sentiremo meno saccheggiati.

La fainá altro non é che la farinata che nella sua semplicitá si porta dietro la sapienza millenaria di una cucina semplice, povera e nutriente.
Questa é una versione porteña...
A Buenos Aires si mangia nelle pizzerie con la pizza. Praticamente é come un'antipasto della pizza....
Pizza che potrebbe essere anche una fugazza: una specie di focacci con cipolla o fugazetta, focaccia con cipolle e formaggio. Tutte queste defnizioni arrivano senza soluzione di continuitá dal dialetto ligure...
La fainá é una manna dal cielo per i celiaci. Io la faccio sottilissima, come una base di pizza e a volte la condisco come una pizza.
Anzi nei pizza party io mangio delle favolose fainá condite  con tutto e di piú. Buonissime...

Ingredienti
  • 100 gr di farina di ceci (*)
  • 250 ml di acqua tiepida
  • Olio
  • Sale e pepe

Scaldare il forno a 200 gradi. Quando arriva a temperatura mettere a scaldare la teglia io ne usa grande, di 30 cm e viene sottile, Se volete una faina piú alta la teglia deve essere ovviamente piú piccola...
Nel frattempo versare l'acqua nella la farina di ceci mescolando bene affinché non si facciano grumi.
Lasciare riposare per almeno 15 minuti.
Passato questo tempo aggiungere due cucchiai di olio, condire con sale e pepe. Mescolare.
Unere d'olio la teglia e versare il composto. Infornare nuovamente e cuocere per 20 minuti circa, fino a che la superficie sia dorata e croccante.




13 comentarios:

il cucchiaio magico dijo...

Genova ritornerà al suo spendore, e porterà nel cuore le vittime di quest'alluvione. Sei stata brava ad omaggiarla così. Complimenti anche per la farinata (posso chiamarla anche così?) baci e buon we

arabafelice dijo...

Un post bellissimo.

fantasie dijo...

E tu mi fai commuovere!

Gio dijo...

un post pieno d'amore!
più che ottima la farinata :P

alessandra (raravis) dijo...

Genova si è ripresa. Le strade sono pulite, gli allagamenti asciugati, i negozi aperti, appena hanno potuto. Si vende merce alluvionata si passa per percorsi obbligati. ci si sorride, ci si abbraccia, ci si ferma a parlare con sconosciuti, noi che di solito siam quelli dei "buongiorno e buonasera"e guai a dire una parola di più.
Io sono a piedi, ma non voglio prendere l'autobus. Esco di casa mezz'ora prima, torno un'ora dopo, ma voglio riprendere possesso di una città che ho temuto mi fosse strappata, da cui ho temuto di essere strappata. Però, siamo affranti. Abbiamo tutti amici che piangono per qualcuno o per qualcosa, che temono di non farcela, abbonati come siamo a queste sciagure che neanche ci lasciano il tempo di rialzare la testa, per poi colpirci subito con una botta forte, a volte peggiore di quella di prima. Ce la faremo, perchè siamo un popolo forte, che ha sfidato mari, incertezze e avversità di ogni tipo, mugugnando sempre, piangendo mai. Ma la nostra benzina sono questi momenti di solidarietà, questi pensieri gentili, che ci sorprendono e ci inteneriscono e ci commuovono, ancor più se provengono da un popolo che è da sempre il nostro fratello. E da una donna meravigliosa, quale sei tu.
Grazie ancora
ale

acquaviva dijo...

non si poteva tacere...
Genova per noi, noi per Genova.

Daniela dijo...

le tue parole mi hanno colpita e commossa. Bellissime. Un abbraccio

claudia dijo...

Bellissimo post e buonissima la farinata! Sei adorabile... un abbraccio...

I VIAGGI DEL GOLOSO dijo...

Hola Simonetta !!!
Grazie davvero per la dedica il tuo post è splendido ...
L'odore di focaccia è tornato per le strade e la farinata riposa allegramente per poi essere cotta e mangiata :)
Sappiamo che "laggiu dalle tue parti" c'è una bella fetta de Zena e ci conforta sapere che qualcuno pensa a noi anche oltre oceano ...

Un bacione dai viaggiatori golosi

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

@il cucchiaio magico: si lo credo anche io...e la farinata é la farinata...Baci e grazie

@Stefania: grazie, di cuore

@fantasie: e no....dai che mi devi tiraresu il morale !! Bacione. Come stai?

@Gio: grazie !!..Si é proprio buona !!

@Ale: grazie ancora per la vostra allegria, ironia, generositá e mugugno..grazie per tutto

@Acquaviva: ..un abbraccio. Mi capisci sempre

@Daniela: grazie a te e un abbraccio forte..anche le vostre parole sono sempre bellissime.

@Claudia: grazie mio gattino goloso preferito.Un bacione

@Golosi: grazie ragazzi..e avete fatto dei post bellissimi anche in un momento cosí duro..

Milen@ dijo...

Non serve aggiungere altro a quello che hai detto in modo egregio :D

Caminarsingluten dijo...

Estamos seguros que Genova volverá a brillar y será una ciudad para disfrutar.

La receta sencilla y seguro que riquísima.

Besotes

Ana y Víctor.

Muscaria dijo...

Ha già scritto tutto Ale, io non posso far altro che ringraziarti per questo post meraviglioso, e per essere la persona speciale che sei!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

ShareThis