jueves, 7 de octubre de 2010

Pepas sin gluten


Quiere probar  una pepa?
La sonriente señora de la pastelería me miraba con aire de complicidad.
Me miré alrededor, sentía que mi mirada ya denotaba alguna deficiencia cognitiva y una duda tremenda.
Yo sabia que los porteños no son caníbales, es mas, en mucho casos tienen un gusto exquisito, una Pepa no me podían ofrecer, o sea no podían agasajarme con  la señora Pepa. Para mi Pepa era un nombre, el femenino de Pepe...
Como soy una chica (vah casi chica) lista, pensé: ahí va,  es una metáfora: pepa, pepita...que inteligente que soy, una joya, una pepita, pero grande. Interesante...
Pero que puede ser una pepita en una pastelería? Es un algo con caramelo o dulce de leche, seguro, algo que sea color bien dorado, así y busco con ojo rápido en las estanterías.
Encuentro alfajores, traviatas (?¡?), , mini lemon pie, cuadraditos de ricota., pastelitos, hasta le sfogliatelle.Y las pepas?
Mi mirada ya estaba vacía y desilusionada,  mis asociaciones mentales habían fallado completamente, y entonces me atrevo y le digo a la sonriente señora, que en todo este tiempo, fiel a su consigna no paró de sonreír, : si, quiero probar una pepa. Con solemne declaración de voluntad.
Y me encuentro con una masita rellena con dulce de membrillo.
Friable, abrazante e armoniosa come solo un pequeño y simple dulce puede ser.
Las pepas son estas galletitas con dulce que in Italia se llaman....se llaman...¿come diablo se llaman en italiano la pepas?!

Ingredientes:

  • 360 gr de harina sin gluten (240 gr de harina de arroz, 120 de almidón de maíz)
  • 100 gr de azúcar
  • 250 gr de manteca
  • 1 huevo
  • 1 yema
  • 1 cucharadita de esencia de vainilla
  • dulce de frutilla ( o de lo que quieren...el clasico es el de membrillo)*

*apto para celiacos

Mezclar el azúcar con la manteca batiendo hasta lograr una crema.
Incorporar batiendo el huevo y la yema de a uno y la esencia de vainilla.
Agregar la harina y formar una masa tierna.
Con la masa formar cilindros de 4-5 cm de diámetro y cortarlos en medallones de 1 cm de alto.
Con el dedo hacer un hueco en el medallon y rellenarlo con el dulce elegido.
Colocar las masitas en una placa y llevar a horno moderado por 15-20 minutos hasta que empiecen a dorarse ligeramente.

W la Pepa ! ...y miren aquí..



PEPAS SENZA GLUTINE




Vuole provare una pepa?
La sorridente signora della pasticceria mi guardava con aria complice.
Mi sono girata intorno, sentivo che il mio sguardo giá denunciava una qualche deficienza cognitiva e un dubbio tremendo.
Sapevo que i  porteños non sono cannibali, anzi in molti casi hanno un gusto squisito, non mi potevano offrire una Pepa, non mi potevano omaggiare la signora  Pepa. Per me Pepa era un nome, il femminile di Pepe...
Siccone sono una ragazza (vabbeh, quasi una ragazza) furba, ho pensato, ecco, e´una metafora: pepa, pepita ..che intelligente che sono, forse é un gioiello, una pepita, ma grande. Interessante.. 
Ma che cosa potrebbe essere una pepita in una pasticceria?
E' qualcosa con il caramello o il dulce de leche, di sicuro, qualcosa di color dorato bello nababbo, stile ex versace neo cavalli:  e cerco con l'occhio velocemente tra i ripiani.
Trovo:  alfajores, traviatas (?¡?), , mini lemon pie, quadratini di ricota., pastelitos, persinole sfogliatelle. E le pepas?
Il mio sguardo e´vuoto e disilluso, le mie associazioni mentali sono state un fallimento e allora oso e dico alla sorridente signora, che in tutto questo tempo non ha mai smesso di sorridere, fedele alla sua missione: si, voglio provare una pepa. Una solenne dichiarazione di volontá. 
E mi ritrovo tra le mani un pasticcino ricoperto di  marmellata di cotogne.
Friabile, avvolgente e armonioso come solo un piccolo e semplice dolcetto puó essere.
Las pepas sono quei biscottini con sopra la marmellata che in Italia si chiamano...si chiamano..¿come diavolo si chiamano in italiano las pepas?!

Ingredienti:
360 gr di farina senza glutine (240 gr de farina di riso, 120 di amido di mais)
100 gr di zucchero
250 gr di burro
1 uovo
1 tuorlo
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
marmellata di fragole ( o quello che si vuole...il classico é la marmellata di mele cotogne)*

*gluten free

Mescolare lo zucchero con il burro battendo fino a ottenere una crema. 
Incorporare sempre mescolando l'uovo e il tuorlo, uno alla volta, e poi l'estratto di vaniglia.
Aggiungere la farina senza glutine setacciata e formare un impasto morbido.
Con l'impasto formare dei cilindri di 4-5 cm di diametro e tagliarli a fette spesse 1 cm.
Con il dito schiacciare le fette e fare uno spazio da riempire con la marmellata scelta.
Mettere i biscotti in una teglia e infornare a temperatura moderata (170 gradi) per  15-20 minuti fino a che inizino a dorarsi leggermente. 

W la Pepa ! ...e guardate un po' qui..quanto era rivoluzionaria questa esclamazione...(per chiarimenti linguistici, chiedete..).








40 comentarios:

Vale\Tork dijo...

dici che equivale all'italiano: "eh La Peppa!"???

carinissimi i dolcettini...

Pikerita dijo...

Me ha hecho gracia tu introducción. Yo tampoco las conocía de hecho leí en el título papas..ja, jaaa. Desde luego tienen pinta de estar exquisitas y entran muchas ganas de ponerse a hacerlas... lástima la de trabajo que tengo hoy. Pero llegará el momento ¿eh?
Besotes.

Patricia dijo...

Che risa! sabes che quando me queda un poco de pasta de tarta hago las pepas para mis chicos(tambien con el centro de nutella). No se como se llaman en italiano... acà de vez en cuando lo chicos me dicen: mamma, ci fai lasss pepasss:))
Besos, hasta prontito!
PS: mirà que el mercado del progreso ni lo conozco!! contame!

Muscaria dijo...

Bellissime queste situazioni in cui non hai la minima idea di cosa ti stiano proponendo :-DDDDD
Sai che non so proprio come si chiamino in italiano?
Fra tutti qui siamo messi bene eeeh! :P

Muscaria dijo...

Aspetta aspetta! E le traviatas, vogliamo parlarne?? :-DDDDD
Dobbiamo indagare!

Giovanna dijo...

Simonetta grazie della visita! Che bel blog. E che gustosa ricettina...
Baci Giovanna

Ghetta dijo...

las tengo que hacer!!
se las ve muy buenas!!

Ginestra dijo...

In Italia i biscotti con la marmellata, quelli che trovi in quasi tutti i bar oltre che nelle pasticcerie si chiamano "occhi di bue" ma esteticamente sono diversi da questa versione. Ho scoperto di recente che adoro la farina di riso!
Caspita! Che storia importante per queste Pepas!
baci

Federica dijo...

Oh oh, sai che non lo so come si chiamano in italiano. Gli occhi di bue in effetti sono diversi. Mi viene in mente "gemme" e si fanno con l'impasto degli ovis mollis (la frolal con i tuorli sodi per capirsi). Ma poi che ci importa il nome giusto, son buonissimi e basta ;) Anzi, pure belli ^__^ Un bacione

Lo Ziopiero dijo...

...e la pepa!!!!

:D :D :D

MARISA o famalap dijo...

UMHUMH qué ricas las pepas!! je,je, tranquila, a muchos nos ha pasado algo similar... lo que en mi tierra de llaman bambas (dulces rellenos de nata o de crema), en dónde hemos estado viviendo unos cuantos años, se llaman cristinas, je,je,

Estas pepitas, yo las pruebo, pero con nutella, ya imagino su saborrrr
Bicos

giulia pignatelli dijo...

w la pepa e le tue ricette!!!

Gio dijo...

mi ricordano un pò quelli che qui chiamano 'occhio di bue' una frolla con al centro un 'occhio' di marmellata, saranno sicuramente buoni! evviva la Pepa anche per me!

Zucchero e Farina dijo...

Buoni! x me sono sempre stati i biscotti con l'occhietto di marmellata ;-)
bacio

I VIAGGI DEL GOLOSO dijo...

potrebbero essere le barchette dalla forma ovviamente diversa...oppure gli occhi di bue comunque i tuoi sono fantastici ...
Besos dai viaggiatori golosi...

Ylenia dijo...

Non le conoscevo, che buone che devono essere!!

alessandra dijo...

Questi li faccio al più presto, toppo belli e buoni.
Baci Alessandra

La Gaia Celiaca dijo...

deliziose queste pepas...
ma il nome italiano, ci siamo arrivati o no?
in ogni modo mi piacerebbe assaggiarle, anche in silenziio

speedy70 dijo...

Che meraviglia questi dolcetti, golosissimi!!! Grazie della ricetta, baci!!!

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

@Vale/Tork: ..sai che pare che fosse una cosa del tipo W verdi..ossia un esclamazione per esaltare la costituzione..

@Pikerita: son ricas..se pueden hacer con una buena masa frola que te sobra también..Besos

@Pat: buena idea !! Me encantaría escuchar a tus niños cridar vogliamo las pepas !!

@Muscaria: si a volte mi sento mr bean..e non solo quando mi parlano in un'altra lingua..Ah della traviata dobbiamo parlare a lungo...

@Giovanna:grazie, ti verró a trovare ancora..

@Ghetta: son mas ricas caseras no?.. Besos y hasta pronto !

@Ginestra: ma si mi sa che sono uguali agli occhi di bue..non mi ricordavo...!!

@Federica: ma si..biscottini con la marmellata e vvai sono buoni e punto !! Baci

@Zi' Pie': e noi je arrisponemo cor caffé della Peppina...

@Marisa: con la nutellaaaaaaaaa!!

@giulia: grazie e w la pepa !

@Gio: si mi sa che in Italia si chiamano occhio di bue, accidenti non mi ricordavo..

@Zucchero e farina: ve benissimo: biscotti con occhietti di marmellata !!

@Goloso: barchette, occhi...boh so che sono buoni...!!

@Ylenia: in realtá e´una semplice frolla compatta con la marmellata..ma insomma nella sua semplicitá e´buona..

@alessandra: sono biscottini adattissimi al te..chiedi ai tuoi se li chiamano cosi'..

@Gaia: mi sa che si chiamano occhi di bue..e adesso mi immagino la faccio di uno ispano parlante quando gli offrono l'occhio di bue...Baci

@speedy70: semplice e golosa..grazie !

Chiara dijo...

qualunque nome abbiano hanno un aspetto goloso da matti, passemene un paio....Buona giornata cara, un abbraccio....

lucy dijo...

decisamente adorabili questi biscottini, sembrano anche ben friabili.stavolta non puoi non partecipare al mio contest!vieni subito da me a vederlo!

Vale\Tork dijo...

w verdi in realtà era Viva Vittorio Emanuele Re D'Italia ;)

mi piacciono da morire questi aneddoti

ma alla fine sono in iataliano occhi di bue o ovis molis?

fantasie dijo...

Mi pare che si chiamino proprio occhi di bue... Mi sono segnata la ricetta!!!!

silvia dijo...

Mi piace molto l'atmosfera della tua foto!!!!!Buon Week!!Bacione

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

@Chiara: sará fatto, non sai che voglia ho di visitare Trieste !!

@Lucy: e stavolta si !..Grazie !

@Vale/Tork: credo che siano gli occhi di bue..

@Stefania: gli occhi di bue..signora vuole assaggiare gli occhi di bue ?...Me te lo immagini uno straniero cosa pensa ? Vabbeh che non si deve buttare via niente..Baci

@Silvia: mi hai fatto cadere dalla sedia !! Ma davvero ti piace l'atmosfera della foto !! Uau..sono felice come una pepa !!

SUNFLOWERS8 dijo...

W la Pepa! Di sicuro son da provare ^_^ grazie per averle condivise
Sonia

Luciana dijo...

Sembrano fantastici, davvero buonissimi!!da provare assolutamente...un abbraccio e buon week end :))

Babs dijo...

ciao simonetta!!!
che bello, ho un pò di tempo per ciondolare fra i blog e, ovviamente, mi son fiondata da te :)
cos' ho fatto il riassunto degli ultimi post che mie ero persa :)))))
questo della Pepa è grandioso!
ma non so dirti a cosa corrispondano in italia....
un bacio grande
b

Más allá de 365 sonrisas dijo...

Qué buenas!! yo hice unas parecidas la semana pasada. Besos sin gluten! Marta

Tania dijo...

In effetti il nome fa un po' sorridere ma sembrano tanto deliziosi! Somigliano molto a quelli che in Italia chiamiamo ovis molis come ti è stato già detto.

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

@sunflowers8: si W la pepa..che vuol dire anche..ma che anarchia..! Ciao e a presto!

@luciana: grazie !!

@Babs: grazie Barbara, che strano a volte una lingua definisce alcune cose in una sola parola e un'altra le ignora usando perifrasi. Grazie per essere passata da questi paraggi !!

@Masallade365sonrisa: voy a curiosear..Besos, si mejor sin gluten

@Tania: buffo si...gli ovis mollis li devo fare assolutamente, con tutte le indicazioni del caso. Grazie per la visita.

Gunther dijo...

w la pepa, quante cose si scoprono qui, marmellata di mele cotogne difficile da trovare qui ma possiamo farcela

terry dijo...

Faccio la consocenza di questi pepas con immenso piacere!!! ...coem chiamarli qui... boh...io pensere solo a mangiarli...con le cotogne poi!!! uhmmm...buoneeee!

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

@Gunther: é vero, eppure la marmellata di cotogne e´una delle piú buone che ci siano...

@terry: grazie terry e anche con una delle tue marmellate !!

Lacrima dijo...

sono contentissima di averti trovato e mi dispiace di non essere piu capace a scriverti in spagnolo...ma prometto lo faro appena lo potro fare di nuovo correttamente :) e spero ancora di averti ospite nel mio blog :)

Muscaria dijo...

Grazie di esistere :D

Gaia dijo...

tipo.. occhi di bue?!

bone las pepas!
ma quelle che ti ha fatto assaggiare erano la versione GF?

baci

Sonia dijo...

Simpaticissimo il post e squisite las pepas :D
bravissima, sei da scopiazzare presto
besos

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

@Lacrima: oh se vuoi fare esercizio va benissimo, ma io sono italianissima...Baci e a presto !

@Muscaria: grazie a te...e all'Ikea...

@Gaia: eh eh mi aspettavo questa domanda...questo e´successo nella mia vita precedente vita glutinosa, ma ci sono negozi completamente gluten free e vendono las pepas...Baci

@Sonia: ciao e salutami il lievito madre..!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

ShareThis