jueves, 14 de octubre de 2010

Red velvet cupcakes sin gluten




versione italiana in basso

Que es esto. ?! La traducción literal seria "tortitas de terciopelo rojo en taza "...sin gluten, por supuesto.
Es la version cupcake del red velvet cake, que parece fuera sea la torta del Waldorf Astoria en los años '20, epoca del jazz.
Como siempre hay mucha leyenda sobre los origenes de los platos. Hay varias notas de demuestran la existencia de velvet cake, con manteca y huevos ya antes de los años '20.
Como se le occurió un postre rojo? Por casualidad creo, parece que el cacao reacciona con el ácido del buttermilk y del vinagre, osea que el acido hace resaltar la antocianina, un pigmento del cacao que asume un color mas rojizo (1).
En realidad ahora se usa un colorante alimentar para darle el fuerte tono colorado.
El cake se hizo famoso en 1989 porqué en en la película Steel Magnolia era la torta del novio en forma de armadillo, una cosa, digamo, bueno...de gustibus, o sea a cada uno su gusto..
Se me occorríó hacer este experimento, que vale la pena porqué quedan muy ricos, porqué ellas organizaron un juego, como me gusta jugar con la comida (esto parece que no hay que decirlo a los chicos) y el tema era muy interesante pensé pensé y pensé (espero no como Winnie The Pooh...) y me vino una asociación del rojo con Tiziano. No Tiziano Ferro, que cuando uno digita su google Tiziano, sale Tiziano Ferro, el otro, es tambien un artista pero un poquito mas antiguo, el que pinta...este señor:

Self-portrait

Y este señor es famoso y revolucionario por el uso del color, y des sus rojos..Su Venere de Urbino es el espiritu de la mujer segura, segura de su belleza, de su ser mujer y entonces este es tambien un pequeño homenaje a las mujeres, todas.


Ingredientes (para 8 cupcakes grandes):

Secos:

  • 300 gr de harina sin gluten (120 gr de maizena, 90 gr de harina de arroz, 90 de fecula de mandioca o de papa)
  • 250 gr de azucar
  • 15 gr de cacao (*)
  • 1 cucharadita de sal
  • 1 cucharadita de bicarbonato

Liquidos:

  • 2 huevos grandes
  • 1 taza de buttermilk (se puede sostituir poniendo una cuchara de limón en la leche, o con un yogurt)
  • una cucharada de colorante rojo (o 40 ml si liquido)(*)
  • 5 ml de vinagre blanco (*)
  • 5 ml de extracto de vainilla (*)
  • 250 ml de aceite neutro (no de oliva)

Frosting (la cobertura):

  • 125 gr de queso fresco (*)
  • 90 gr de manteca
  • 250 gr de azúcar impalpable (o azúcar glass) (*)
  • 1 cucharadita de extracto de vainilla (*)

(*) apto para celiacos

Ahora es simple.
Primero calentar el horno a 170 grados
Mezclar bien todos los ingredientes secos en un bol.
En otro bol batir los huevos y agregar todos los ingredientes liquidos mezclando bien. Controlar que los liquidos tomen un color bien rojo
Volcar los ingredientes humedos sobre los secos y mezclar hasta que se integren.
Poner unos pirotines en una bandeja, o mejor dentro de los moldes de muffin y volcar la preparacion hasta 3/4.
Cocinar en horno precalentado unos 20 minutos aproximadamente (hagan la prueba del palito..si pinchando los cakes sale seco estan  listos)

Para el frosting
Mesclar el queso con la manteca y la vainilla y de a poco batiendo muy bien y agregar de a poco el azucar hasta que se forme una crema consistente.
Decorar los cupcakes con el frosting

NB:
Se que a muchos no le gusta la idea de usar colorante, en este caso se puede utilizar remolacha, el jugo o el puré . Van a tomar un color mas amaronado violaceo. Pero son ricas iguales y divertidas

Para decorar los cupcakes "sacrifiqué" uno y con las migas hice la decoracion..asi no se vuelven los para encontrar decoraciones aptas para celiacos...

El rojo queda bien para hacer pastelitos vampirescos para halloween.

El azucar impalpable lo pueden hacer moliendo el azucar comun con la procesadora.

(1) HaroldMcGee: La Cocina y los alimentos


RED VELVET CUPCAKES SENZA GLUTINE





Che é sta roba ?! La traduzione letterale sarebbe: tortine di velluto rosso in tazza." ...senza glutine ovviamente.
E' la versione cupcake del red velvet cake, che pare fosse la torta del Waldorf Astoria negli anni '20, epoca del jazz.
Come al solito c´é molta leggenda sulle origini dei piatti. Ci sono vari documenti che indicano l'esistenza di velvet cake, con burro e uova prima degli anni '20. 
Come sará venuto in mente il rosso ? Credo per caso, sembra che il cacao reagisce all'acido del buttermilk e dell'aceto facendo risaltare l'antocianina, un pigmento del cacao, che quindi assume un tono rossiccio. (1).
In realtá adesso si usa un colorante aumentare per fare il forte tono rosso.
Il cake ha avuto un suo momento di gloria nel 1989 perché nel film Fiori di Acciaio era la torta dello sposo a forma di  armadillo, una cosa, digdiciamo, vabbeh ...de gustibus.
Mi e´venuto in mente di fare questo esperimento, che vale la pena perché sono proprio buoni, perché le sorelle hanno organizzato un contest, e siccome mi piace giocare con il cibo (questo non bisogna dirlo ai bambini, pare) e il tema era stimolante ho pensato, pensato e pensato (spero non come Winnie The Pooh...) e mi é venuta un'associazione del rosso  Tiziano. Non Tiziano Ferro, che quando uno digita su google Tiziano si ritrova con le novitá amorose di Tiziano Ferro, l'altro, quello un po' piú antico, artista anche lui ma dipinge:

Self-portrait

E questo signore é famoso e rivoluzionario per l'uso del colore, e dei suoi rossi.  La sua Venere de Urbino é lo  spirito di una donna sicura, sicura della sua bellezza e femminilitá e quindi questo é un piccolo omaggio alle donne. tutte. 


Ingredienti (per 8 cupcakes grandi):
Secchi:
  • 300 gr de farina senza glutine (120 gr de maizena, 90 gr de farina di riso, 90 de fecola de mandioca o di patate)
  • 250 gr di zucchero 
  • 15 gr de cacao (*)
  • 1 cucchiaino di sale 
  • 1 cucchiaino de bicarbonato

Liquidi:
  • 2 uova 
  • 240 ml di buttermilk (si puó sostituire acidulando il latte con un cucchiaio di limone o con un yogurt) 
  • 1 cucchiaio di colorante rosso (o 40 ml se liquido)(*)
  • 5 ml di aceto bianco  (*)
  • 5 ml di estratto di vainiglia (*)
  • 250 ml de olio neutro (non di oliva)

Frosting (la copertura):
  • 125 gr di formaggio fresco spalmabile (*)
  • 90 gr di burro
  • 250 gr di zucchero a velo (*)
  • 1 cucchiaino di estratto di vainiglia (*)


(*) gluten free

Adesso é facile.
Per prima cosa scaldare il forno a 170 gradi
Mescolare bene tutti gli ingredienti secchi in una ciotola. 
In un'altra ciotola sbattere le uova e aggiungere tutti gli ingredienti liquidi mescolando bene. Controllare che i liquidi assumano un bel colore rosso.
Versare gli ingredienti liquidi su quelli secchi e mescolare fino a che si amalgamano.
Mettere dei pirottini su una teglia, o meglio dentro gli stampini da muffin e versarvi il composto fino a 3/4.
Coocere nel forno caldo per 15-20 minuti circa (fate la prova stecchino, se esce secco sono pronti)

Per la copertua , il frosting
Mescolare il burro con il formaggio e l'estratto di vaniglia e versare lentamemte lo zucchero fino a che si formi una crema consistente 
Decorare i cupcakes con il frosting

Se non si fosse capito con queta ricetta partecipo al contest delle Sorelle in pentola



NB:
so che a molti non piacerá l'idea di usare il colorante, in questo caso si puó utilizzare la barbabietola, il succo o il puré. Avranno un colore piu´marroncino/violaceo. Ma sono buoni e divertente ugualmente.  

Per decorare i cupcakes ne ho "sacrificato" uno e con le briciole ho fatto decorazione, cosí non si sta ad ammattire cercando qualcosa senza glutine.

Il rosso puó funzionare anche per halloween...pasticcini vampireschi..

Lo zucchero a velo ve lo potete fare a casa con il mixer, macinando lo zucchero a tutta velocitá.


23 comentarios:

Lydia dijo...

Figata Simonetta, ma hai provato ad omettere il colorante?
magari diventa rosso davvero

Federica dijo...

Mooooooolto molto di effetto, sarebbero davvero carini per Halloween ^__^ Perchè i dolcetti diventino rossi senza usare il colorante bisogna usare un tipo particolare di cacao, quello alcalinizzato ottenuto con il metodo olandese (Von Houten) altrimenti la reazione non avviene. Besos

Babs dijo...

ma sei grandeeeee!
la red velvet è una di quelle prove che devo fare.... oggi muffin, domani chissà se riesco!
un baciotto

Patricia dijo...

Quanto mi piacciono! vista da Martha Stewart in versione tortona, adoro queste piccole così ben lievitate, mi piace il frosting di queso fresco! oppi oggi scrivo bilingue;)
besos, hasta prontito

Milena dijo...

Una tortina rosso tiziano da 110 e lode!

Pikerita dijo...

¡¡Resulta elegante y divertido a la vez!! Yo sí me atrevo con colorantes y me apunto esta receta.
Besotess.

Zucchero e Farina dijo...

sono splendide! bacio

chabb dijo...

Bellissime!!!

La Gaia Celiaca dijo...

fantastiche simonetta, veramente di effetto!

e mi è piaciuto anche il tuo commento così, en passant, sulla venere di urbino.

bel post!

I VIAGGI DEL GOLOSO dijo...

Semplicemente grandiosa ;)
Brava Simonetta sono uno spettacolo... bacioni dai viaggiatori golosi ....

Ka' dijo...

Ignoravo l'esistenza di questi dolcini...mi hanno incuriosito appena ho un attimo li sperimenterò!Baciii!

fantasie dijo...

Che meraviglia!!! Ma cosa sono quelle pepite rosse sopra il frosting?
P.s. Ma quanto sei colta????
Baci mia cara!

Muscaria dijo...

Aaaaaah non ci credooooo, sono due o tre giorni che medito di fare il velvet cake versione cupcake, ma poi per mancanza di tempo non sono riuscita a fare nulla, dopo la patata hasselback e questa cosa che vedo oggi dichiaro che questi sono segni del destino!
(o dell'intestino? :P)

Sono BELLISSIMI!!!!
Ed è bella anche l'idea di sacrificarne uno per la decorazione.

Un bacione!

dolcipensieri dijo...

anch'io partecipo al contest... il tuo piatto è da vera artista, complimenti!

Luciana dijo...

Ma sono bellissimi, e che bel colorino hanno assunto!!! buoni, buoni, buoni!! complimenti e in bocca al lupo per il contest!!! :)

lucy dijo...

caspita che bellezza, veramente un dessert di effeto e di ristorante di alto livello.complimenti è vera arte!

Sonia dijo...

ma hai fatto dei piccoli capolavori!
davvero fantasiosa e bravissima
besos

MARISA o famalap dijo...

UAUUUUU!!! te han quedado divinos!!
Yo quieroooooo, desde luego, que los pruebo.
¿Los moldes los has hecho tú, verdad? ¿Qué tipo de papel usaste? ¿Son metálicos, de aluminio? es que quiero copiarte hasta eso.
IMPRSIONANTESSSS

Gio dijo...

mi piace il tuo abbinamento tra il grande Tiziano e questi gustosi dolci rossi :) ...vado a dare un'occhiata al contest

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

@Lydia: ho provato con le barbietole..Grazie !!

@Federica: grazie ! grazie del chiarimento, é che qui quel tipo di cacao non c´é´o meglio non l'ho trovato e devo essere sicura che sia un cacao gluten free.

@Babs: dai falli !! sarei curiosa di vedere l'ambientazione !!

@Patricia: si anche versione tortona é spettacolare, il frosting formaggioso..mmmm

@Milena : grazie !!!!!

@Pikerita. que bien que te atreves, es divertido de vez en cuando..

@Zucchero e Farina: grazie !!

@Chabb: grazie anche a te!!

@Gaia: eh eh sapevo che lo avresti notato...la Venere dico...

@Goloso: grazie grazie. !!..la prossima volta che viaggiate nel sud degli USA assaggiate gli originali e mi dite...

@Ka: si puó fare anche una torta grande rossa e bianca...! Grazie

@Stefania: ho sacrificato un muffin sull'altare della decorazione e ho appicciato le bricioline al frosting....:)

@Muscaria: telepatia intestinale. ?!?...o chi sa che faremo tutti quanti insieme appassionatamente...

@dolcipensieri: in bocca al lupo...!!

@Luciana: grazie...beh il colorante aiuta (giuro bnon lo faccio piú..)


@lucy: e´che sono facilissimi fa fare, la cosa noiosa é pesare tutto..non mi sono scordata il tuo di contest...anzi devo prendere il banner...

@Sonia: grazie !!

@Marisa: el realidad cociné los cupcakes adentro de un molde para muffins y despues les puse una faldita de papel crepes....;)....

Glu.fri cosas varias sin gluten dijo...

@Gio: grande é Tiziano...Ciao

Mirtilla dijo...

La red velvet cake mi ha sempre affascinato ma non l'ho mai provata a fare... questi cupcake invece sono dleiziosissimi, molto carini da vedere e sicurmaente buoni! Grazie anche per il cenno storico, non ne conoscevo affatto le origini! Un bacione

angie OcaCuoCa dijo...

Anzitutto il tuo piatto per il contest mi ispira molto, lo trovo bello da vedere, elegante ma soprattutto invitante.
E poi mi piace il modo in cui hai descritto la tua scelta.
Complimenti

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

ShareThis